X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
DATE IMPORTANTI
DATE IMPORTANTI
Nella notte fra l’11 e il 12 giugno (“notte dei fuochi”) sono fatti esplodere decine di tralicci dell’alta tensione in vari punti della provincia. È l’azione più clamorosa finora condotta da gruppi sudtirolesi ed austriaci che vedono negli attentati un mezzo per destare l’attenzione politica e dell’opinione pubblica intorno alla questione sudtirolese. Lo stato italiano reagisce “militarizzando” il territorio. Passate nelle mani di circoli dell’estrema destra austriaca e germanica, le azioni terroristiche, che fino ad ora hanno cercato di risparmiare vite umane, si fanno sempre più cruente e provocano diverse vittime, soprattutto tra militari e forze dell’ordine.